Powered by WP Bannerize

Womenonbike
osteria senza oste

Osteria Senza Oste: una finestra sul Cartizze

Siete mai state in un “bar” totalmente immerso nella natura, con una vista mozzafiato, prodotti a chilometro zero o comunque della zona, e senza un barista e i camerieri?
Continuate a leggere e scoprirete cos’è la famosissima
Osteria Senza Oste!

osteria senza oste

L’Osteria Senza Oste si trova sulla sommità di una collina, in mezzo ai vigneti.
Precisamente si trova sopra Santo Stefano di Valdobbiadene, nel cuore della Strada del Prosecco.

La strada che si percorre per arrivare qui, che si arrivi dalla piazza di Valdobbiadene o da Combai, è davvero divertente! Le curve della strada sono dolci e seguono la conformazione delle colline. Per non parlare poi del magnifico paesaggio che regalano ad ogni curva, dove si può ammirare la valle e i pendii delle colline completamente ricoperti da vigneti. Una geometria di filari di viti che fa sembrare tutto il territorio trapuntato. Come se fosse un drappo verde di velluto a coste adagiato su tutto il paesaggio.

L’esperienza di visitare e fermarsi in questo luogo è totalmente unica. Le emozioni che questo locale a cielo aperto vuole esprimere sono l’ospitalità, la condivisione, la responsabilità, la libertà e la fiducia, tutto condito da una sana dose di amicizia.

Intorno non c’è altro. Ci si va appositamente per visitare e fermarsi qui.

La strada che dalla principale raggiunge il sentiero che sale all’Osteria Senza Oste è stretta. Al termine di questa si trovano dei parcheggi auto tra i filari. La moto invece si può lasciare alla bocca del sentiero.

Prendendo a piedi il sentiero di strada bianca si raggiunge il cuore dell’Osteria.

L’edificio principale, ampliato alla fine dell’Ottocento sui resti di un precedente insediamento, è composto dalla stalla con sopra il fienile a due piani, da una cucina e da una camera da letto per adulti e un sottotetto adibito a camera per i ragazzi.
Nel caso di una famiglia numerosa, era infatti consuetudine che le persone più forti e giovani dormissero nel fienile sopra la stalla.

osteria senza oste
Da notare i numerosi e coloratissimi imbuti che decorano l’albero

Un vero e proprio luogo storico e tipico della vita in zona.

Alle finestre dell’ultimo piano vengono conservati, come un tempo, i frutti in maturazione con grappa e frutta sciroppata, oltre a qualche fiasca di aceto di vino. Gli sbalzi di temperatura, la luce e il calore del sole, l’influenza della luna fanno ben maturare questi prodotti.

Seguendo poi il sentiero, sulla sinistra, si raggiunge una terrazza sospesa, dove si può ammirare il Sacro Fiume Piave e le colline del Cartizze, di cui questo luogo ne è la sommità estrema.

Salendo a destra e proseguendo per il sentiero che passa dietro il vecchio casolare, si arriva in cima al colle Cartizze, dove si può ammirare a Ovest la cittadina di Valdobbiadene, a nord/ovest il Monte Grappa, a Est la Foresta del Cansiglio, a Sud il Montello e il Fiume Piave: tutti luoghi della Grande Guerra.

Questo slideshow richiede JavaScript.

In cima alla collina ci si può accomodare in mezzo ai filari, ad uno dei tanti tavolini tutti diversi e su una delle sedie ognuna di tipologia diversa.

Camerieri non ce ne sono: ma ci sono dei distributori automatici!

Questi distributori mettono a disposizione bicchieri di vetro, bottiglie di vino proveniente dalle aziende in zona e qualche stuzzichino tipico, come i sacchettini di bibanesi e i vasetti di giardiniera o verdurine sott’olio.
Inoltre, all’interno dell’edificio principale, è possibile trovare salumi di produzione locale, formaggi di malga, dolcetti locali, uova sode, pane cotto a legna: il tutto protetto in sacchetti trasparenti. Ed è anche possibile prepararsi il caffè!

Facendo un giro tra i tavolini sul sentiero si arriva poi alla finestra sul Cartizze: un vero e proprio serramento di una finestra, munita anche di tende, che regala una vista spettacolare.

osteria senza oste

L’Osteria Senza Oste è un luogo unico nel suo genere! Provare per credere!

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.